Estate

Estate

venerdì 31 dicembre 2010

Buon anno



Buongiorno a tutte, eccoci qua ormai ci siamo manca davvero pochissimo alla fine di questo 2010, non mi dispiace finisca e come tutti spero che quello che sta per iniziare sia meglio !!! Molto spesso dipende da noi affinchè questo accada e io ce la metterò tutta perchè sia miglore. Un ringraziamento a tutte le persone che mi seguono, che mi sostengono e a quelle che silenziose si fanno un giro, il blog mi ha dato molte soddisfazioni e mi ha spronata a fare meglio.
Spero che anche per voi inizi un anno davvero carico di emozioni, gioia e salute, da parte mia un virtuale abbraccio a tutte.
A presto Lara

P.s. nei prossimi giorni una piccola sorpresa farà capolino nel mio blog......

venerdì 24 dicembre 2010

Auguri




A tutti un sincero augurio di Buon Natale a voi e alle vostre famiglie, che vi possa portare pace e felicità!!!
Ora scappo per i preparativi.
Un sincero abbraccio Lara

domenica 19 dicembre 2010

Un ginger congelato

Buongiorno a tutte e buona domenica.
Anche dalle mie parti come nel resto d'Italia in questi giorni stiamo battendo i denti, purtroppo qui non è arrivata la neve ma una fittissima galaverna.





Amo molto l'inverno, anche se soffro il freddo come in questo momento, e questi panorami li trovo splendidi, non sapendo quali foto scegliere ho fatto un piccolo collage.



In questi giorni sono anche riuscita in una piccola impresa, dopo innumerevoli prove fallite, finalmente sono riuscita a fare le etichette, con il nome del mio blog, da applicare alle piccole cose che faccio.





Sono contenta di come sono venute, ho preso della fettuccia di un beige molto chiaro e finalmente eccole realizzate.
Veniamo ora a qualche lavoretto, sulla rivista Milleidee speciale Natale ho trovato moltissimi progetti uno più bello dell'altro, così ho deciso di realizzarne uno della bravissima Chiara (cliccando sul suo nome andate direttamente al suo sito, ma per caso c'è qualcuno che ancora non la conosce?!?!?!).



Mi piace come lei ha interpretato questo ginger tutto candido, poi in questi giorni con questo ghiaccio mi sembra appropriato, così ho copiato l'idea mettendo della passamaneria a onda in un paio di toni appena più scuri e secondo me sta moto bene, non l'ho applicato ad un portacandela ma l'ho lasciato come pupazzetto da far girare per casa, si perchè la sottoscritta è ancora una bambinona e le piacciono i pupazzi e i paluche.
E' un pò vanitoso e vuole un'altra foto



Ora scappo a finire una cosina per Natale, ormai siamo agli sgoccioli.
A tutte un abbraccio e ancora buona domenica
Lara

mercoledì 8 dicembre 2010

Trilly e le tende

Buongiorno a tutte e buon 8 Dicembre.
Eccomi di nuovo, questa volta la latitanza non è stata troppo lunga.
Nell'ultimo post vi avevo lasciate con una foto, ora vi mostro cosa ho realizzato.



Ebbene si ho confezionato delle tende per la scala di casa, non sono riuscita a fare una foto completa, le finestre in totale sono 8.
Voi direte......." ma cosa c'entra la campanella fotografata l'altra volta?" Ora ve lo mostro.



Vado con lo spiegone... Ho realizzato queste tende con delle vecchie lenzuola che non avevano una trama regolare per cui già tagliare la stoffa è stata un'impresa! sotto ho cucito del tessuto scozzese rosso e verde, poi non soddisfatta di com'era il retro, ho pensato di foderarlo con del cotone americano, ma risultava un pò anonimo e così ho realizzato delle applicazioni che ho stirato e poi cucito dietro. Non ho fotografato tutte le finestre con il retro, ma ho creato un collage dei vari soggeti usati per impreziosire le finestre.



Mi scuso per la qualità delle foto, non è per nulla buona.
Non paga di questo lavoro (per me epico) ho cucito altre due tende.



Anche per queste il lavoro è stato lo stesso delle precedenti, comprese le applicazioni sul retro, solo che in queste ho creato due applicazioni che scendono, perchè a lavoro fatto le finestre mi sembravano un pò spoglie.




So che per molte di voi, brave come siete, non è nulla di che, ma per me è stata una "fatica", con l'ansia costante che non fossero uguali come lunghezza e poi su tutto metteteci che non amo molto i lavori in serie, ora però è fatta!!!!!!
Devo però ammettere di aver avuto un valido aiuto..........



Si la mia gattona Trilly, molto spesso mi guardava sconsolata poi viste le mie difficoltà ha deciso di darmi una mano e così il lavoro ha ripreso deciso.
Ora vi lascio, a presto Lara

venerdì 26 novembre 2010

Un caldo orsetto

Buonasera a tutte, come state?
Volevo innanzittutto ringraziare tutte le persone che mi visitano e che mi fanno un sacco di complimenti, grazie siete troppo buone.
Questa mattina da me la neve ha fatto capolino, ma proprio per poco, si prevedono altre precipitazioni per domenica chissà.........
Visto il freddo che è arrivato in questi giorni ne approfitto per mostrarvi un lavoro "caldo" fatto diverso tempo fa



Si tratta di una caldissima coperta di pile fatta per la nascita del figlio di una coppia di amici.
Sapevo che si trattava di un maschietto e così ho scelto questo simpatico orsetto, la coperta l'ho fatta per il passeggino, ma leggermente più grande così la possono sfruttare anche per il lettino.



Questo è il particolare del motivo in appliqué, il problema si è poi posto ora di rifinirlo, dopo vari tentativi ho trovato da Nonnalana (un negozio della mia città) della passamaneria bellissima che oltre tutto mi permetteva di creare un motivo una volta applicata.



Lo so la foto non è un capolavoro, ma pensate che è la migliore che sono riuscita a fare :(
Ora una piccola anticipazione...



Si tratta di un particolare di un lavoro che sto provando a fare, se ci riesco, posterò l'oggetto finito (accipicchia quanti errori ho già fatto!)
Ora vi saluto, vi auguro una buona serata e un buon week end.
Un abbraccio Lara

martedì 16 novembre 2010

Anteprima inverno

Buonasera a tutte, eccomi di nuovo a breve distanza di tempo questa volta.
Vi avevo detto nel post precedente che nel mese di Ottobre ero stata assente dal blog ma non con le mani in mano, vi mostro ora un lavoro fatto.



Ho seguito un corso a Milano, di quattro lezioni, dove ho imparato a fare molte cose, l'appliqué ad esempio lo avevo già fatto ma doppio, questo invece è il metodo che usa la bravissima Yoko Saito della quale ho ammirato i lavori in Val d'Argent.
Avevo già fatto una borsa, ma questo metodo era completamente diverso, per questo mi ha colpito al punto di andare fino a Milano per imparare.
La mia famiglia mi ha chiesto dove mi avrebbe portata e a dire il vero non lo so , ma mi piace imparare molte cose e un giorno, non si sa mai..................
Va bé bando alle ciance, vi faccio vedere alcuni particolari






Queste sono due immagino dei particolari del lavoro, ci sono alcune parti ricamate e poi io ho arricchito alcuni punti con dei bottoni che mi sembravano appropriati.. che ne dite? Vi piace?
Ora una sbirciata all'interno ( qui le foto non sono un gran che )



Questa è la tasca divisa in due scomparti, capienti entrambi, e bordata con la stessa passamaneria usata per il davanti della borsa.




E infine l'immagine del fondo della borsa, non si vede molto bene , lo so, ma l'interno è tutto trapuntato a rombi e il fondo come i laterali resi rigidi con l'uso dello stabilizzatore.
Seguire questo corso mi ha occupato un pò di tempo anche a casa perchè avevamo i "compiti" da fare per accellerare i tempi a Milano se no il corso sarebbe durato troppo, anche questo è un motivo che mi ha allontanata dal blog.
Guardo fuori dalla finestra e c'è un tempo da lupi è tutto il giorno che piove e un pensiero va a tutte quelle persone che pochi giorni fa hanno vissuto il dramma dell'alluvione e che oggi tornano a temere la pioggia che incessante continua a scendere.
Buona serata a tutti, a presto
Lara

mercoledì 10 novembre 2010

A volte ritornano

Buonasera a tutte!
Sono una vera lazzarona!!!! Sono latitante dal blog da tantissimo tempo!
In questo lungo periodo non ho prodotto moltissimo, ma non sono stata nemmeno con le mani in mano.
Tanto per iniziare sono stat in fiera a Bergamo dove ho preso parte a due corsi, uno di cucito creativo da Francesca Cuoghi e uno di country painting da Tommaso Bottalico.
Nel primo corso ho realizzato questo simpatico pupazzo.





Ho spesso ammirato sulle riviste i lavori di Francesca, ma non sapevo da che parte iniziare, così quando l'ho vista in fiera non ho resistito.
Il lavoro presenta molti errori, ma ho capito ( forse ) la tecnica.
Durante il giro in fiera ho poi visto Tommaso (da lui avevo già fatto un paio di corsi) e non ho potuto non partecipare ad un suo corso, abbiamo lavorato ad una tecnica relativamente nuova dove dopo aver dipinto su un particolare supporto si ottiene un oggetto più piccolo di dimensioni rispetto all'originale e molto resistente.



Anche in questo lavoro la perfezione non è stata il mio forte, ma il tempo stringeva.
In questo lungo periodo di assenza sono stata qualche giorno in vacanza con papà in Camargue, è un posto che entrambi amiamo molto, dal contatto con la natura al buon cibo, lui ci teneva molto a questa breve vacanza e per me è stato un piacere accontentarlo.




Ora vi saluto, sennò racconto tutto di questi tantissimi giorni in un solo post con il fondato rischio di annoiarvi.
Un saluto affettuoso Lara

martedì 28 settembre 2010

Val d'Argent

Buongiorno a tutte, sempre lunghe le mie assenze tra un post e l'altro!
Come vi avevo detto, sono stata in Francia e al mio ritorno non sono stata molto bene ora, ristabilita, vi farò un breve resoconto del mio viaggio.
La meta era la Val d'Argent al Carrefour europeo del patchwork.
Il luogo di ritrovo era a Milano, li abbiamo cominciato a conoscerci

e dal momento che l'orario della partenza è slittato di molto, la bravissima Rita Frizzera ci ha intrattenuto svelandoci qualche piccolo trucco che lei usa per i suoi bellissimi lavori.
La conoscevo di fama e più di una volta ammirato i suoi quilt, non potevo perdere l'occasione di farmi fotografare con lei!



Il viaggio è stato perfetto, le accompagnatrici sempre pronnte ad affrontare i piccolo problemi che un viagio comporta, il tempo bello, i lavori visti affascinanti,e ovunque uno scambiarsii idee, tecniche e progetti, ho imparato molto solo stando ad ascoltare chi mi era vicino, era un continuo commentare e scambiarsi opinioni, il viaggio oltre che molto bello è stato anche istruttivo.
Durante i due giorni di permanenza abbiamo visitato un numero incredibile di mostre, i lavori esposti uno più bello dell'altro, molte "veterane" ne sono rimaste affascinate, figuriamoci io, ero a bocca aperta !!!
Ho fatto moltissime foto, ma per non annoiarvi troppo ho preparato qualche collage che ora vi mostro.



Questi sono stati i primi quilt visti, ho apprezzato in modo particolare i quilt giapponesi, con le loro stoffe dai colori polverosi e il tantissimo appliqué, mi è piaciuto un pannello del quale qui vi mostro i particolari, carinissimi i topini e il pupazzo di neve, il pannello era piuttosto grande, chissà quanto tempo per la realizzazione!



Ache in questo collage la prima fila è dedicata al Giappone, il primo quilt è apparso su tutte le riviste di patchwork e vederlo da vicino è una cosa che toglie il fiato, le due foto successive rappresentamo un quilt che ho trovato molto simpatico, non amo i olori forti ma questo mi ha colpito e nella fila sotto ci sono dei quilt che rappresentano dei paesaggi, sono davvero belli.


Questo sono tutti lavori realizzati da Veronique Requena, amo molto il suo stile, ho i suoi libri ed è stato bellissimo vedere i lavori dal vero, nell'area commerciale l'ho anche conosciuta ed è una donna dolcissima, mi ha anche regalato una foto autografata di lei e della sua cagnolona, Lizzy, un labrador chocolate.
Ora qualche immagine che si commenta da sola, vi dico che sono tutti quilt giapponesi e che solo questa mostra valeva il viaggio.











Qui c'è solo una rapidissima carrellata, come si fa a scegliere tra un lavoro più bello dell'altro e pensate erano tutti trapuntati a mano e non erano pannelli da 20x20.
Per me è stato il primo viaggio con Quilt Italia e devo dire che è stata un'esperienza molto positiva, sia per quello che ho visto, per quello che nel mio piccolo ho imparato, sia per le persone splendide che ho conosciuto, a loro va il mio grazie per la compagnia in quei giorni.
Con questo vi saluto, devo ancora fare un pò di lavori e poi oggi a Milano per un corso, vi mostrerò il risultato appena sarà finito.
Un saluto a tutte, a presto (spero visti i miei tempi)
Lara

martedì 14 settembre 2010

Un'idea originale

Buonasera a tutte, tutto bene?
Eccomi di nuovo tra voi a postare un lavoro fatto qualche tempo fa, ricordate che vi avevo mostrato un lavoro a punto croce?



non sapevo cosa realizzare con il ricamo fatto e così mi è venuta un'idea "originale", un bel cuscino :(
Ho pensato almeno di realizzare un retro un pò più lavorato del solito e così con la tecnica del patchwork ho fatto il retro.
Il cuscino è piuttosto piccolo (circa 25x25) ma d'altro canto anche il disegno non è grande.



Ho cercato dei colori che si intonassero al ricamo davanti e tra i miei tessuti ho trovato questi due che legano abbastanza sia tra loro che con il davanti.
Sono anche molto soddisfatta perchè mi è venuto bene, i quadrati coincidono perfettamente cosa che in genere non mi viene così perfetta.



A proposito di patchwork vi volevo dire che sono in partenza, con la Quilt Italia partecipo al viaggio in Val d'Argent, programmato già da diverso tempo e ora ci siamo.
Ci sentiamo al ritorno co il reportage del viaggio, a tutti auguro un buon fine settimana.
A presto Lara

mercoledì 1 settembre 2010

Eccomi

Buonasera a tutte, come state?
Eccomi di nuovo dopo una lunghissima assenza, il mese di luglio per me è stato piuttosto travagliato a causa delle preoccupazioni dovute alla salute di mio papà (risoltosi poi tutto nel migliore dei modi ) e questo mi ha allontanata dal blog e dai lavori che avevo iniziato.
Anche se non ho postato vi ho seguito molto spesso, ho visto i bellissimi lavori che avete fatto, ora mi rimetto in carreggiata anch'io.
Prima di passare ad argomenti futili come le vacanze, vorrei segnalarvi la storia di una famiglia colpita da diverse tragedie che avrebbe bisogno di aiuto, leggete la loro storia e le loro necessità qui.
Questo post lo vorrei dedicare alle mie vacanze.
Ai primi di agosto ho passato qualche giorno in montagna a Sauze d'Oulx, avevo bisogno di ossigenarmi e di staccare da tutto, ho passato le giornate a riposare, leggere e fare qualche passeggiata.



Dopo qualche giorno sono poi partita alla volta di San Giovanni Rotondo, un viaggio "dovuto" a San Pio



e dopo tre giorni passati in Puglia sono risalita verso casa e mi sono fermata nelle Marche dove ho fatto una tappa durante il ritorno e questo mi ha permesso di conoscere Chiara di My Country Nest, lei infatti partecipava al mercatino di San Benedetto del Tronto.



E' una persona dolcissima, di una semplicità e modestia davvero rare.
Ho così potuto anche ammirare dal vero i bellissimi lavori che realizza ..... e secondo voi potevo non acquistare qualcosa?! Assolutamente no!!!
Questo è quello che ho comprato



Credetemi è davvero brava, le foto non rendono giustizia ai suoi lavori.
In quest'ultimo week end poi con amico ho passato un paio di giorni sul lago di Garda che non conoscevo e devo dire che è stupendo, ho visitato Malcesine (della quale mi sono innamorata ) e Riva del Garda.





Domenica poi per andare a Riva del Garda a fare un giro abbiamo viaggiato su un battello varato nel 1903 e che ancora oggi conserva tutto il fascino dei tempi passati.


Spero di non avervi annoiate con i miei racconti sulle vacanze, a breve posterò qualcosa che ho ultimato, ora vi saluto con affetto.
A presto Lara

domenica 11 luglio 2010

Un'oca vanitosa

Salve tutto bene?
Dopo tanto lamentarsi per il lungo inverno e per questa primavera fredda e piovosa, eccoci qui a boccheggiare per il gran caldo.
Io vivo in una zona dove oltra al caldo si è oppressi da un altissimo tasso di umidità, che rende insopportabile il tutto.
Veniamo a ciò che vi voglio mosrtare oggi, si tratta di un lavoro tratto dal bellissimo libro di Francesca, lo sfoglio spesso e ammiro oltre ai soggetti realizzati, gli splendidi accostamenti cromatici che usa per realizzare i vestiti.
Ho così deciso di cimentarmi in qualcosa di lontanamente simile.



Ho optato per un'oca, mi sembrava simpatica, ho trovato un tessuto di cotone un pò spesso per il corpo e poi via a scegliere i colori per il vestito.
Ho scelto un tessuto a fiori e un altro in contrasto sul verde, ho poi rifinito il tutto con del pizzo sul fondo del vestito, delle maniche e con lo stesso pizzo le ho fatto un bel fiocco al collo.
Nella foto non si vede ma ha anche i mutandoni bordati anche loro di pizzo.



Mi sarebbe piaciuto trovare dei cotoni un pò più spessi, invece ho dovuto scegliere tra i tessiti americani, belli, ma un pò leggeri forse.
Ora la "ragazza" scorazza per il giardino, vanitosa come poche.





In questi giorni ho ricevuto un premio e di questo volevo ringraziare Tizi e Minni.



Escobita, escobita, que cada año me ponga más bonita.
Sapo, sapito, que este año me vaya mejorcito.
Caldero, calderito que me abunde el dinerito.
Si en el 2010 la buena suerte quieres gozar, a 7 brujas en tu blog has de copiar.

che tradotto suona più o meno

Scopa , scopa , che ogni anno mi renda più bella.

Rospo , rana , che quest'anno mi vada meglio.

Paiolo, paiolo che mi abbondino i soldi.

Se nel 2010 la buona fortuna vuoi godere, a 7 streghe nel tuo blog devi copiare.

Non sono un'amante delle catene, ma questa portafortuna non me la voglio far scappare, serve sempre nelle vita e così ecco a che giro questa simpatica streghetta:

Fiorella di country painting
Claudia di casa cuori colori
Elisabetta di lizzie busy handmade
Stefy di angolo del country
Zidora di la fucina delle idee
Luisa di country lou
Viola di il neurone di viola al lavoro

Un saluto affettuoso a tutte coloro che mi seguono.
A presto Lara