Estate

Estate

venerdì 26 novembre 2010

Un caldo orsetto

Buonasera a tutte, come state?
Volevo innanzittutto ringraziare tutte le persone che mi visitano e che mi fanno un sacco di complimenti, grazie siete troppo buone.
Questa mattina da me la neve ha fatto capolino, ma proprio per poco, si prevedono altre precipitazioni per domenica chissà.........
Visto il freddo che è arrivato in questi giorni ne approfitto per mostrarvi un lavoro "caldo" fatto diverso tempo fa



Si tratta di una caldissima coperta di pile fatta per la nascita del figlio di una coppia di amici.
Sapevo che si trattava di un maschietto e così ho scelto questo simpatico orsetto, la coperta l'ho fatta per il passeggino, ma leggermente più grande così la possono sfruttare anche per il lettino.



Questo è il particolare del motivo in appliqué, il problema si è poi posto ora di rifinirlo, dopo vari tentativi ho trovato da Nonnalana (un negozio della mia città) della passamaneria bellissima che oltre tutto mi permetteva di creare un motivo una volta applicata.



Lo so la foto non è un capolavoro, ma pensate che è la migliore che sono riuscita a fare :(
Ora una piccola anticipazione...



Si tratta di un particolare di un lavoro che sto provando a fare, se ci riesco, posterò l'oggetto finito (accipicchia quanti errori ho già fatto!)
Ora vi saluto, vi auguro una buona serata e un buon week end.
Un abbraccio Lara

martedì 16 novembre 2010

Anteprima inverno

Buonasera a tutte, eccomi di nuovo a breve distanza di tempo questa volta.
Vi avevo detto nel post precedente che nel mese di Ottobre ero stata assente dal blog ma non con le mani in mano, vi mostro ora un lavoro fatto.



Ho seguito un corso a Milano, di quattro lezioni, dove ho imparato a fare molte cose, l'appliqué ad esempio lo avevo già fatto ma doppio, questo invece è il metodo che usa la bravissima Yoko Saito della quale ho ammirato i lavori in Val d'Argent.
Avevo già fatto una borsa, ma questo metodo era completamente diverso, per questo mi ha colpito al punto di andare fino a Milano per imparare.
La mia famiglia mi ha chiesto dove mi avrebbe portata e a dire il vero non lo so , ma mi piace imparare molte cose e un giorno, non si sa mai..................
Va bé bando alle ciance, vi faccio vedere alcuni particolari






Queste sono due immagino dei particolari del lavoro, ci sono alcune parti ricamate e poi io ho arricchito alcuni punti con dei bottoni che mi sembravano appropriati.. che ne dite? Vi piace?
Ora una sbirciata all'interno ( qui le foto non sono un gran che )



Questa è la tasca divisa in due scomparti, capienti entrambi, e bordata con la stessa passamaneria usata per il davanti della borsa.




E infine l'immagine del fondo della borsa, non si vede molto bene , lo so, ma l'interno è tutto trapuntato a rombi e il fondo come i laterali resi rigidi con l'uso dello stabilizzatore.
Seguire questo corso mi ha occupato un pò di tempo anche a casa perchè avevamo i "compiti" da fare per accellerare i tempi a Milano se no il corso sarebbe durato troppo, anche questo è un motivo che mi ha allontanata dal blog.
Guardo fuori dalla finestra e c'è un tempo da lupi è tutto il giorno che piove e un pensiero va a tutte quelle persone che pochi giorni fa hanno vissuto il dramma dell'alluvione e che oggi tornano a temere la pioggia che incessante continua a scendere.
Buona serata a tutti, a presto
Lara

mercoledì 10 novembre 2010

A volte ritornano

Buonasera a tutte!
Sono una vera lazzarona!!!! Sono latitante dal blog da tantissimo tempo!
In questo lungo periodo non ho prodotto moltissimo, ma non sono stata nemmeno con le mani in mano.
Tanto per iniziare sono stat in fiera a Bergamo dove ho preso parte a due corsi, uno di cucito creativo da Francesca Cuoghi e uno di country painting da Tommaso Bottalico.
Nel primo corso ho realizzato questo simpatico pupazzo.





Ho spesso ammirato sulle riviste i lavori di Francesca, ma non sapevo da che parte iniziare, così quando l'ho vista in fiera non ho resistito.
Il lavoro presenta molti errori, ma ho capito ( forse ) la tecnica.
Durante il giro in fiera ho poi visto Tommaso (da lui avevo già fatto un paio di corsi) e non ho potuto non partecipare ad un suo corso, abbiamo lavorato ad una tecnica relativamente nuova dove dopo aver dipinto su un particolare supporto si ottiene un oggetto più piccolo di dimensioni rispetto all'originale e molto resistente.



Anche in questo lavoro la perfezione non è stata il mio forte, ma il tempo stringeva.
In questo lungo periodo di assenza sono stata qualche giorno in vacanza con papà in Camargue, è un posto che entrambi amiamo molto, dal contatto con la natura al buon cibo, lui ci teneva molto a questa breve vacanza e per me è stato un piacere accontentarlo.




Ora vi saluto, sennò racconto tutto di questi tantissimi giorni in un solo post con il fondato rischio di annoiarvi.
Un saluto affettuoso Lara