Estate

Estate

martedì 23 febbraio 2010

Un cavallo che si ......applica

Buonasera a tutti, come va? Io bene malgrado qualche piccolo acciacco.
Veniamo ai lavori... dovete sapere che mi è sempre piaciuto l'appliquè, guardavo i lavori realizzati e ne rimanevo incantata, purtroppo a causa della mia inesperienza non sono mai riuscita a realizzare qualcosa di dignitoso.
Il primo lavoro è stato quello che avete visto eseguito a macchina con la tela termoadesiva (casetta Tilda) ma a lavoro finito, a prescindere dagli errori, non ero proprio soddisfatta perchè risultava troppo piatto.
Dovevo assulutamente provare l'appliquè a mano, perchè tutti i lavori che vedevo erano armoniosi e "morbidi", così dopo qualche tentativo infruttuoso ho deciso di andare da Gloria in Alessandria (Robe di Gloria) a farmi dare qualche dritta, soprattutto le basi, così una sera ho iniziato poi a casa con calma ho portato a termine il lavoro.



Devo dire che il soggetto non mi fa impazzire, ma per fare una prova va bene .
Ho dovuto rifare un paio di volte il lavoro perchè mi rimanevano le grinze sui fianchi del tessuto di base. Ho messo due bottoni al posto degli occhi, mi sembrava che si intonassero. Cosa ne dite?



Alla fine ho fatto un piccolo lavoro di impuntura attorno al cavallo, tutti mi dicono che i punti sono più regolari se se ne fanno 3 o 4 insieme, ma da principiante mi domando:"Ma come fanno a starci 3/4 punti su un ago così corto dovendo prendere insieme 3 strati di tessuto?!" La mia amica mi ha detto che con l'esperienza mi verrà naturale....sarà





A proposito di cavalli, non vi ho ancora presentato i miei, purtroppo in questa stagione hanno il pelo lungo e disordinato anche se domenica gli ho dato una bella strigliata, verso l'estate l'aspetto è migliore.



Il cavallo scuro è un francese un pò scorbutico, quello chiaro è il mio "ragazzaccio", si tratta di un arabo che un paio di anni fa abbiamo strappato ad un triste destino, l'A.S.L. infatti lo aveva sequestrato per maltrattamenti,e come se non bastasse lo stavano facendo morire di fame e di sete. Lo abbiamo seguito per diversi mesi, ora sta bene e fa parte della famiglia.
Mi scuso per il post chilometrico, spero di non avervi annoiato, vado a terminare un lavoro.
A presto Lara

mercoledì 17 febbraio 2010

Auguri... in stitchery

Buonasera, eccomi a postare un vecchio lavoro in attesa di terminare quelli in "cantiere".



Questo biglietto ha accompagnato il regalo fatto ad una cara coppia di amici sposi lo scorso anno.
L'idea mi è venuta visitando il blog di Chiara (My country nest) così ho preso un pezzo di cotone vi ho stitcherato (si dice?!) i nomi e la data, dopo di che l'ho incollato su un cartoncino avorio, leggermente cangiante sul rosato, così la busta esterna l'ho presa in carta di riso con motivi sul rosa molto delicato che ben si accompagnava al cartoncino





Il tutto è stato abbellito da un nastro di raso e da una rosellina in stoffa acquistata chissà dove parecchio tempo fa.
Questo post è piuttosto breve, ma è un modo per essere in contatto con voi, aveva ragione chi diceva che il blog è un pò una malattia, mi piace postare, mi sembra un modo per ringraziare chi mi viene a visitare, avendo sempre qualcosa da proporre.
Oggi mi è arrivato il libro di Francesca (Shabby home) è splendido, consiglio vivamante a tutte di acquistarlo, i progetti sono uno più bello dell'altro.
Ora vi saluto, a presto
Lara

giovedì 11 febbraio 2010

Casetta Tilda

Buonasera a tutti, come va? Io bene, però mi rendo conto quanto sia difficile gestire lavoro e hobby, non ho molto tempo e a volte la sera sono stanca e vado a letto presto, così facendo però i lavori vanno a rilento.
Stasera vi voglio mostrare un altro dei miei "primi lavori" e si tratta di appliquè e più precisamente appliquè a macchina.
Ho scelto un lavoro piuttosto grande per non avere piccoli spazi nei quali dover cucire non essendo ancora pratica



Il soggetto l'ho preso dal libro Sew pretty homestyle ed è una casetta Tilda eh si anch'io come molte di voi sono stata contagiata e la mia prima Tilda sta quasi nascendo..ancora un pò di pazienza sono indecisa sul vestito e poi non è così facile.
Ma torniamo all'appliquè, è un lavoro se non complesso quantomeno preciso soprattutto nelle cuciture e cosa mi succede ........... mi si rompe l'ago della macchina da cucire.
Non mi è mai successo prorpio ora?! che fatica cercare di riprendere le cuciture per non far vedere troppo lo stacco, di fatto non mostrerò foto troppo ravvicinate per evitare che quelle che sono così gentili da fare un giro nel mio blog non scappino a gambe levate.



Non ero pienamente soddisfatta del lavoro e così ho cercato di abbellirlo con un paio di bottoni, quello a forma di cuore secondo me valorizzava ancora di più la scritta e la papera, mi sembrava carino immaginarla mente cammina intorno alla casa



Infine ho fatto una piccola filza intorno a porta e fineste.




Scherzi a parte in effetti ci sono parecchi errori, ma pazienza è per me e mi serve da monito per migliorare.
Stasera vado a letto anche perchè è già piuttosto tardi (la mia sveglia suona alle 6.30) ma penso che siamo vicinissimi al week end e prometto di non farmi prendere da stanchezza o pigrizia sarò estremamente produttiva (speriamo).
A presto
Lara

domenica 7 febbraio 2010

Serata shabby

Buonasera, come va?
Io mi sono finalmente rimessa, purtroppo però i lavori vanno un pò a rilento, mi è rimasta una stanchezza... saranno i medicinali presi.
L'altra sera pensando che non ho molto da postare (anche perchè un lavoro continuo a rifarlo non mi viene proprio) mi sono detta..perchè non provare la tecnica dello shabby?!
Detto fatto, mi è finito sotto le grinfia un soprammobile con uno specchio



acquistato su un banco del mercato.
Ho così coperto tutto lo specchio, smontato i vari pezzi e via a passare la candela (forse troppo visto che ho dovuto dare tre mani di colore) e poi l'acrilico avorio, mi sembra più caldo del bianco puro




Cosa ne dite ho rovinato il povero specchio?



Vi mostro anche qualche dettaglio





Ora è tornato a fare bella mostra di sé in bagno dove era prima





Torno ai miei lavori così spero di terminarne qualcuno ho, come al solito, troppa carne o meglio troppa stoffa al fuoco.
Buon inizio di settimana a tutti a presto.
Lara

giovedì 4 febbraio 2010

Etciù... ci sono ancora



Ciao a tutti, ebbene si l'influenza non mi ha risparmiata, sono ormai cinque giorni che sono relegata in casa con la testa pesante e il naso che cola, inutile dire che i lavori si sono un pò arenati, c'erano giorni che faticavo a tanere gli occhi aperti, figuriamoci lavorare, ma oggi sto un pò meglio, mi rimetterò al mio tavolo.
In questi giorni però una grande gioia, sono arrivati i primi commenti ai miei post e i primi sostenitori che bello è davvero un'emozione per me vedere interesse da parte vostra, vi ringrazio davvero tutti !!!!
Purtoppo non ho molto da postare ma vi vorrei mostrare, seppur pochi, i progressi di un lavoro a punto croce




Una volta terminato ne vorrei fare un pinkeep, non so ancora bene da che parte iniziare ma ho già addocchiato qualche tutorial sui blog, si vedrà.....
L'altro giorno nel post della mia stanza ho dimenticato una foto che vi mostro ora


Che è uno scaffale è evidente ma non sapete (o forse lo immaginate) che è pieno in tutti i suoi ripiani di progetti da realizzare, dai portariviste piene di cartamodelli, ai dox pieni di dispense prese qua e là, all'ultimo ripiano una cesta è carica di cartamodelli o schemi acquistati.
Secondo voi mi bastano due vite per fare tutto?
Di questo passo no, ma ora mi rimetto all'opera.
A presto
Lara